Buon 2021 da Assoreca

Buon 2021 da Assoreca

“[…] Il fare impresa, lo stabilire rapporti economici, è un pezzo di quella relazione fruttuosa che fa crescere comunità, ossia persone che condividono idee e valori. (…) L’economia degli Affetti siamo Noi. […]”.

Si conclude così l’illuminante intervista del giornalista e saggista Antonio Calabrò che, richiamando il grande economista italiano Federico Caffè, ha voluto così trasmettere un profondo spunto di riflessione.

L’intervento del dott. Calabrò ha alimentato la spinta virtuosa che più che mai ci anima e ci ha esortati a direzionarci verso orizzonti sempre più responsabili, civili, sostenibili e soprattutto umani.

Con la mira condivisa tra tutti noi associati ad un’economia civile, caratterizzata da un fare impresa, in una dimensione funzionale alla costruzione mai impostata a svantaggio del territorio, procediamo. Verso un’economia creata da persone e per le persone, capace di condividere idee e valori, camminiamo.

Sì, perché gli Affetti cui il visionario economista Federico Caffè si è riferito sono appunto i valori, intesi nella loro profondità significante, nella loro collettività e nella prospettiva, volta a non elidere mai l’amore per la vita.

Noi di Assoreca da questo anno che volge al termine abbiamo ricavato un bilancio, da intendersi come visione del futuro, come previsione delle azioni che seguiranno. Nel nostro incedere ogni giorno punteremo ad un’economia di comunità, dove il profitto, l’interesse e il guadagno di un imprenditore comportino ineludibilmente il vantaggio fruttuoso per il collettivo, l’economia tutta e il territorio. 

Brindiamo insieme a questo anno nuovo e continuiamo a procedere con consapevolezza, attenzione, eticità e valore. 

Cresciamo insieme per continuare a costruire insieme, 

Buon 2021 da Assoreca

Share this post